Non è il paradiso

Un documentario di Elisa Cozzarini

Victor (74) vive a Seattle ed è un uomo benestante con un’ossessione: finire in tempo la sua saga su Dracula. Decide quindi di tornare alle origini in Romania, 50 anni dopo la sua fuga per la libertà.

Dettagli: FullHD, 52′, Italia, Romania
Tema: Storico, Interesse sociale
Trattamento e regia: Elisa Cozzarini
Co-autore: Pietro Spirito
Sceneggiatura: Elisa Cozzarini, con la consulenza di Alejandro De La Fuente
Direttore della fotografia: Sabrina Varani
Con: Victor Foia
Produttore: Marta Zaccaron, Fabiana Balsamo, Cristina Badea
Produzione: Incipit Film in co-produzione con Adenium Film
Status: in pre-produzione
Con il sostegno di: Fondo Audiovisivo FVG

A 73 anni, Victor deve finire il suo progetto: un’opera in nove volumi su Vlad III, noto come Dracula. Victor vuole ridare dignità al suo eroe nazionale dalla menzogna che lo ritrae come un vampiro. Nel suo viaggio in Romania e Ungheria, Victor va alla ricerca delle tracce del vero Dracula. Ma è anche un ritorno alla sua giovinezza nella Romania di Ceauşescu, 50 anni dopo la sua fuga per la libertà, un salto nell’ignoto che lo portò in Occidente: a Trieste, nel campo profughi di Padriciano, poi a una nuova vita negli Stati Uniti, e a una brillante carriera. La storia di Dracula consente a Victor di riconnettersi con le proprie radici e gli eventi che lo hanno reso la persona che è oggi.

Non è il paradiso
Non è il paradiso